ANCONA CENTRIPETA

Ancona Centripeta nasce da un gruppo di organizzazioni cittadine e professionisti che desiderano invertire il moto centrifugo della città, mettendo a disposizione le proprie competenze ed esperienze per immaginare Ancona come un luogo attraente a cui appartenere. Perché il futuro, che ancora non esiste, è solo quello che possiamo immaginare insieme.


IAQOS è l’operazione “start” di questo percorso. 

La cometa IAQOS, atterrata IN Ancona, raccoglie i desideri sulla città del domani da ridisegnare, quella che i cittadini sognano. 


Ancona Centripeta è anche il titolo del quotidiano del futuro, che raccoglie le cronache visionare elaborate ogni giorno (dal 26 settembre 2020) da IAQOS ispirandosi ai sogni degli anconetani.


Ancona Centripeta, aperta ad altre organizzazioni che ne condividono lo spirito, è un progetto futuristico, ma ben radicato nel presente.


I sogni degli anconetani per un'Ancona centripeta
Anna

sogna per Ancona

scuole... Dove ti insegnano a sognare scuole
Rita

sogna per Ancona

quartieri... Più sgambatoi per cani raggiungibili a piedi, anche nei quartieri centrali.
Giorgio

sogna per Ancona

spazi pubblici inutilizzati... Che venissero sfruttati per aprire qualche locale che non sia comune
Lucio

sogna per Ancona

trasporti... Per Ancona sogno una rete di trasporti intermodale per spostarsi in bici+bus anche nei quartieri più distanti. E sogno un sistema di bike/car sharing per diminuire il traffico delle auto ormai insostenibile
Giorgio

sogna per Ancona

spazi pubblici inutilizzati... restituiti alla cittadinanza con funzionalità nuove e per tutti i target di popolazione
Farsi

sogna per Ancona

un porto... porto libero per tutti
Rita

sogna per Ancona

un mare... libero da recinzioni e cemento, senza il frastuono delle attività commerciali del porto! Dove poter contemplare il mare già dalla piazza del Teatro delle Muse, com'era d'altronde in passato con il magico Scalo Vittorio; ascoltare il tintinnio degli alberi delle barche a vela e non il via vai di Tir pronti a salpare. Sono certo che un cambiamento di questo genere potrebbe portare una maggiore vitalità della città in termini di spazi pubblici, soprattutto culturali.
Anna

sogna per Ancona

trasporti... velocissimi, ecologici, che mettano in contatto persone anche distanti, per esempio dalla periferia al centro
Rita

sogna per Ancona

mercati... Per bambini, per barattare giocattoli
Paola

sogna per Ancona

cimiteri... Cimiteri puliti aperti al pubblico
Farsi

sogna per Ancona

spazi pubblici inutilizzati... Vorrei che Ancona tornasse ad essere il fulcro della cultura Marchigiana e ci siano più spazi ed eventi per i giovani